Breve Presentazione

Un caloroso benvenuto a tutti, io mi chiamo Antonino. Questo Blog nasce con l'intenzione di dare vita a un luogo di riflessione e divulgazione di temi quali l'Ufologia e la spiritualità, e magari anche creare un punto di incontro per chi come me, crede in un piano divino che attualmente si sta muovendo per aiutarci a trasformare il nostro mondo, in qualcosa di più evoluto e luminoso. Invito chi intende partecipare agli argomenti quì esposti, ad utilizzare un linguaggio corretto, nel rispetto di tutti i lettori. Gli argomenti esposti sono di carattere personale, e non devono essere considerati, come delle testate giornalistiche, riportanti informazioni ufficiali.

Per vedere i video in flash è necessario avere installato un plug-in. Potete scaricarlo gratuitamente da quì http://get.adobe.com/it/flashplayer/

domenica 3 giugno 2012

Non tutto il male vien per nuocere

Qualcuno avrà già sicuramente sentito la frase sopra citata, ma pochi riescono a metabolizzarla perchè la comprensione richiede una certa apertura mentale e spirituale, e questo costa tempo e energia. Per raccogliere un frutto dall'albero a volte è necessario arrampicarsi ed allungare il braccio per arrivare a coglierlo. L'essere che vive la realtà umana in una totale immersione, fatica a vedere oltre il pelo dell'acqua, molto spesso è preso dalle circostanze che si sviluppano nel mondo illusorio che vive. Egli partorisce drammi, sofferenze, giudizi, contrasti ecc. non comprende che tutto questo giunge con una benedizione per insegnare unione spirituale con Dio (realtà) e distacco dal materiale (illusione). Non credere in nulla può essere un enorme peso da sopportare, quando ci si trova puntualmente ad affrontare le prove che la vita ci pone di fronte per offrire la possibilità di discernere e divenire maggiormente consapevoli. Qualcuno a mai provato ad osservare i propi pensieri da angolazioni differenti? siete davvero convinti che esista una sola ragione? una sola spiegazione? per ogni circostanza? Cosa accade quando un pensiero viene impacchettato? non vi è più necessita di cercare altrove?. il mio pensiero pacchetto è prezioso e non lo sostituisco con nessun altro. Allora avviene una chiusura nella propria mente, quello che si potrebbe definire paletto o blocco. Di quì non passa nessuno, divento irremovibile! E va benissimo. Si tratta di capire dove piantarli questi paletti. che percorso vogliamo creare? dove vogliamo dirigerci per comprendere meglio chi siamo? Vi lascio alle vostre riflessioni.

5 commenti:

  1. Io adoro i paletti ...molti di quelli che io ho piantato mi fanno capire dove mettere finalmente della ...nitroglicerina e farli saltare (in senso figurato ehh) !!!

    E sai una cosa è una grande soddisfazione vedere il cratere dopo e dire: embè tutto qua ?

    A volte non è facile perchè alcuni (paletti) sono collegati ad altri...ma giustamente non tutto il male vien per nuocere, e si sa è complementare al Bene !!

    Un caro abbraccio Tony ...ehmmm scusa per la polvere da ...sparo quando torno ....pulisco «forse :-))» !!!

    RispondiElimina
  2. E se il cratere è bello grande lascia spazio per altri paletti ;-) abbracci

    RispondiElimina
  3. Ohhh yeahhh ...allora porto paletti più alti ...così si tira sù un bel camping ...che ne dici di questa scenetta:

    «Tende intorno al fuoco e amici che si parlano e si riabbracciano e si perdonano»

    ...Utopia?

    Mmmm io ci voglio credere e tu ?

    Abbracci-ricambiati ;-))

    RispondiElimina
  4. EEhh Non male come scena... avoglia a piantare e costruire, lo spazio è immenso. Ogni paletto svela una parte di verità che qualcuno può non riconoscere... ma ci si può comunque abbracciare se si è consapevoli che il non riconoscersi ha una sua funzione e utilità... :-)

    RispondiElimina
  5. Parole ....SANTE !!!

    Per ora ti abbraccio davanti ad un
    focherello virtuale ;-))

    Ciauuu

    RispondiElimina

 
incontri sul web directory gratis lavoro da casa